Investimenti sui fondi comuni, mai così bene da 16 anni

Nel corso del primo trimestre 2015 l’andamento del risparmio gestito ha tagliato un traguardo di primissimo piano, ottenendo una raccolta da fondi e gestioni patrimoniali in grado di salire a quota 22,7 miliardi di euro, dopo i 20 miliardi di euro di febbraio e i 9 miliardi di euro di gennaio. Complessivamente, il saldo della prima parte del 2015 sfiora i 52 miliardi di euro, per il miglior trimestre da 16 anni a questa parte. Continue reading

Quantitative easing Bce, come procede?

bce

Uno degli elementi che sta maggiormente condizionando il cambio valutario, gli spread sui titoli di Stato e altri dati che hanno catalizzato l’attenzione degli analisti finanziari degli ultimi anni, è la strategia di quantitative easing recentemente varata dalla Bce. Una politica monetaria oramai ben avviata, in grado di proseguire con il pilota automatico per diversi mesi, e in grado altresì di spostare la propria principale attenzione sulla crescita. Ma come sta andando? Continue reading

Investire sull’euro: e se fosse il trend più conveniente dell’anno?

investire euro

Negli ultimi anni gli investimenti sull’euro sono stati sottovalutati e scoraggiati. La moneta unica è apparsa più fragile del previsto, e le condizioni di forte aleatorietà e significativa eterogeneità che si sono verificate all’interno dell’eurozona non hanno fatto nient’altro che acuire i timori degli investitori. E se invece pensassimo che l’euro sarà il trend più conveniente del 2015? Continue reading

Rischio Grexit ancora vivo, ecco come comportarsi

grexit

Nonostante qualche tiepida rassicurazione, informalmente avanzata negli ultimi giorni, il rischio di un’uscita della Grecia dall’eurozona è tutt’altro che assopito. E, nonostante l’accordo dello scorso 20 febbraio con l’Eurogruppo, sarebbe opportuno non dare mai per scontato che il governo greco abbia realmente accettato di operare nell’ambito del quadro europeo attuale (il che, peraltro, spiega una buona parte della diffidenza mostrata dagli altri governi europei. Ma cosa accadrà? Continue reading