Perchè è importante diversificare gli investimenti

soldi investire

Una volta qualcuno mi disse, i soldi, averli o non averli è sempre un problema. Mai una frase del genere fu così vera. Nella vita, quando si parla di denaro si parla di problemi, o perché questo manca, oppure perché non si conoscono modi per farlo fruttare o per non farne perdere di valore.

Beh, chi non possiede denaro in più rispetto alle esigenze periodiche non ha il problema di come impiegarlo, ha solo il problema di non possederlo. Dall’altraparte vi sono poi quei risparmiatori ed imprenditori, che per loro fortuna o bravura, dispongono di maggiori somme di denaro, tolte le necessità i vizi e gli sfizi, gli rimane comunque troppo denaro non utilizzato.

Come impiegare questa parte di denaro?

Bisogna necessariamente investirlo, oppure tenerlo sotto il materasso. La prima formula è quella più oculata, la seconda la lasciamo a chi ritiene che tenere il denaro in forma liquida sia una ottima scelta strategica.

La prima regola fondamentale è diversificare.

Diversificare significa investire le proprie disponibilità monetarie in diverse forme di investimento. Ad esempio, sulla base della propria propensione al rischio, si può scegliere di investire in titoli di stato, obbligazioni, azioni oppure prodotti ad alto rendimento e rischio. Inoltre si può decidere di investire su immobili, su beni come l’oro e i diamanti, sulle pietre preziose, sui beni di elevato valore economico come quadri d’autore.

Ciò che importa è evitare di impiegare tutto il denaro su un solo prodotto. L’oro cambia di prezzo e segue l’andamento dell’economia globale, a volta si deprezza, ma sicuramente non crolla, anzi, in situazioni di crisi aumenta sempre il suo valore.

I titoli di stato sono sicuri, o quasi, ma pagano poco, tuttavia, meglio possedere titoli facilmente vendibili che carta moneta sotto il mattone. Ovviamente è bene affidarsi ad un buon consulente, cioè ad un soggetto che sia bravo nel pianificare ed organizzare investimenti e patrimonio del risparmiatore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *