Stop loss, ecco perchè è fondamentale indicarlo sempre!

stop loss

Lo stop loss è un ordine inviato al broker, affinchè costui chiuda un’operazione ad un determinato prezzo, evitando dunque l’accumulo di una perdita che sarebbe ritenuta eccessiva dal trader. In altri termini, fissando uno stop loss nel momento in cui si apre una posizione (è comunque possibile farlo anche in un secondo momento), il mercato diviene conscio della nostra intenzione di chiudere la posizione nell’istante in cui la perdita dovesse giungere al prezzo indicato. Ma perchè è fondamentale indicare sempre uno stop loss nelle proprie operazioni di investimento?

Stop loss, uno strumento da non sottovalutare

A tutti i nostri lettori consigliamo di indicare sempre, e per qualsiasi posizione, uno stop loss. Lo stop loss è infatti lo strumento più importante per cercare di tutelare la propria strategia, ed evitare che il capitale possa subire delle perdite eccessive rispetto a quanto si sta verificando nel mercato.

Fissare uno stop loss è dunque uno step essenziale nella propria politica operativa, e ci permetterà altresì di arginare la facile tentazione di ritenere il deprezzamento dell’asset quale “parentesi” temporanea, prima di riprendere il percorso che avevamo ipotizzato. In buona evidenza, tale situazione potrebbe tuttavia non accadere per ore, giorni, mesi, anni. Con il risultato che il trader avrà un capitale immobilizzato (come avviene a molti investitori che pur di non chiudere una posizione in perdita preferiscono rimanere a gestire la posizione a tempo indeterminato) o chiudere la posizione con una perdita superiore a quanto sarebbe stato opportuno tollerare.

Stop loss, elemento prioritario nella propria strategia di investimento

Dalle righe che precedono dovrebbe essere intuibile che, in sede di apertura di una posizione, sarebbe opportuno fissare uno stop loss in maniera tale da essere perfettamente consci della perdita che potrebbe crearsi nell’ipotesi in cui si verifichi – purtroppo! – un andamento della propria posizione inverso ai propri auspici.

Sebbene lo stop loss possa assumere una importanza minore negli investimenti di lungo periodo, nei quali si ritiene che l’ampio respiro temporale possa essere suscettibile anche di profonde parentesi negative, all’interno di un trend di crescita, il nostro consiglio è quello di non relegare lo stop loss al solo short trading quanto, bensì, di renderlo protagonista di qualsiasi posizione, ponderandolo naturalmente (anche) sull’orizzonte temporale, oltre che sugli opportuni elementi che dovrebbero orientare le vostre strategie di trading.

Una piccola accortezza che, nella maggioranza dei casi, potrebbe salvaguardare congruamente il vostro capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *